POSTURA E CAVITA’ ORALE

POSTURA E CAVITA’ ORALE

23 Giu 2022

Cosa è la postura : è la posizione che il corpo assume per controbilanciare la forza di gravità  con un minimo dispendio energetico , massima stabilità e minimo stress sulle strutture anatomiche scheletriche , muscolari e legamentose . Il mantenimento di una corretta postura è legato a sistemi sensoriali che trasmettono continue informazioni alla sede di “elaborazione” che è rappresentata dal sistema nervoso centrale . Questi sistemi sensoriali sono : l’apparato acustico , il sistema visivo , l’apparato vestibolare , i recettori a livello tendineo delle articolazioni dei muscoli ed altro . E’ evidente che una qualsiasi alterazione strutturale o funzionale a livello delle singole unità ( mandibola – cranio , piede – caviglia , colonna vertebrale ) può provocare delle ripercussioni a carico di diversi distretti generando forti dolori , quindi esistono delle  influenze reciproche tra postura corporea , postura del capo e apparato stomatognatico (la cavità orale ) . La postura può ritenersi corretta solo quando gli elementi scheletrici si dispongono in rapporto fisiologico , e questo si ottiene quando tutti gli elementi si trovano in sinergia ed armonia tra loro . In questo contesto di equilibrio , la mandibola e il cranio , tenuti assieme dall’ATM (articolazione temporo mandibolare ) costituiscono una componente fondamentale con il rachide cervicale che funge da asse di collegamento . E’ ovvio che un  non equilibrio della bocca nel suo insieme e dell’occlusione ( chiusura della bocca ) inevitabilmente si ripercuote negativamente su problematiche che coinvolgono la colonna vertebrale e che queste problematiche di rimbalzo , scatenano alterazioni al soggetto durante la masticazione con deglutizione atipica , mancato sigillo labiale ( labbra sempre aperte ) , affollamenti dentali nel cavo orale . Spesso queste manifestazioni si accompagnano a cefalea , vertigini , ipoacusia (sentire meno) , diplopia (vedere doppio) , torcicollo , cervicalgia , sciatalgia , parestesie degli arti , difficoltà nel camminare , consumo irregolare delle scarpe (in condizioni normali le suole dovrebbero presentare aree di usura simmetriche localizzate soprattutto nella zona postero – esterna del tallone ) . Uno dei test più utilizzati da noi odontoiatri , per valutare eventuali correlazioni anomale tra cavo orale e colonna vertebrale è il test di Meersseman , che serve per stabilire l’influenza che ha l’occlusione sulla postura del paziente e si attua inserendo ,tra le arcate dentali , dei rotoli di cotone per eliminare le interferenze occlusali e si procede invitando il paziente a deglutire e a camminare per pochi secondi , in modo da riprogrammare , da un punto di vista neuro – muscolare , il suo schema corporeo . Questo test ha una importanza diagnostica molto significativa : serve a stabilire se una postura mandibolare è anomala o dei pre – contatti dentali , possano essere  causa o meno dei disturbi posturali o se , invece , la causa è da ricercarsi in altri distretti corporei . Altri esami a cui vengono sottoposti i pazienti sono: il filo a piombo e il podoscopio , che verifica l’appoggio podalico ed analizza il piede che è uno dei più importanti elementi del sistema tonico – posturale . Le alterazioni posturali ( come ad esempio scoliosi , lordosi , cifosi , piede piatto ) sono espressioni di uno scorretto funzionamento del sistema posturale e sono indice che c’è qualcosa , nel nostro organismo , che ne ha turbato l’equilibrio . Talvolta l’alterazione proviene dalla nostra bocca ed è spesso associata a mal occlusioni , facilmente individuabili e risolvibili . E’ piuttosto frequente osservare clinicamente bambini che , oltre a problematiche di natura ortodontica , presentano contemporaneamente altri disturbi , come un atteggiamento scoliotico , una respirazione orale , problemi di natura otorinolaringoiatrica (otiti) . Pertanto risulta necessario l’intervento multidisciplinare  basato su un approccio che , oltre all’aspetto biomeccanico , prenda in considerazione la biodinamicità dell’organismo umano . La formulazione di una corretta diagnosi si basa sulla ricerca del maggior numero di informazioni possibile sull’apparato orale e sul sistema posturale del paziente al fine di elaborare una terapia che ridia un corretto equilibrio funzionale e muscolare . In questa ottica , una particolare attenzione è rivolta ai bambini nella loro fase di crescita e di sviluppo , poiché , in alcuni casi , risolvere un problema ortodontico è dare in automatico un benessere alla postura di questi piccoli pazienti .

 

Le Ultime News

CLOREXIDINA DISINFETTANTE PER LA NOSTRA BOCCA
24 Nov 2022

La cavità orale per le sue caratteristiche , costituisce una sede elettiva per la proliferazione dei microrganismi . Per questa […]

COME LAVARE CORRETTAMENTE I DENTI
09 Ago 2022

Una corretta igiene orale è di fondamentale importanza per evitare la formazione di carie .Lo scopo principale è quello di […]

POSTURA E CAVITA’ ORALE
23 Giu 2022

Cosa è la postura : è la posizione che il corpo assume per controbilanciare la forza di gravità  con un […]

Hai bisogno di aiuto?