Riaddrizziamo i denti

Riaddrizziamo i denti

29 Gen 2020

Avere denti dritti e ben allineati non è solo una esigenza estetica , ma anche e soprattutto avere una bocca più sana . Avere una malocclusione , un sorriso irregolare , serrare i denti durante la notte , sono i segnali che devono portare ad una prima visita con lo specialista . La branca dell’odontoiatria che studia e corregge la posizione anomala di ossa mascellari e denti è l’Ortodonzia e lo specialista è l’Odontoiatra specializzato , appunto in Ortognatodonzia .

Intervenire tempestivamente con una mirata cura ortodontica è di fondamentale importanza . L’obbiettivo del trattamento ortodontico è quello di fornire al paziente una occlusione sana e soprattutto funzionale e perché no , anche un bel sorriso che possa durare tutta la vita . Lo specialista in ortodonzia ha la preparazione accademica , la competenza e la professionalità per visitare i bambini di ogni età ed anche di fornire , ai genitori , tutte le informazioni necessarie sia dentali che facciali . Quelli che però molti non sanno è che tutti gli ortodonzisti sono dentisti , ma solo il 5% dei dentisti sono specialisti in ortodonzia . Questa informazione è molto importante perché poco conosciuta , da parte dei pazienti , nel variegato panorama odontoiatrico costellato oramai da figure altamente specializzate . Ma quali sono i segnali d’allarme ? In realtà molti genitori aspettano che tutti i denti da latte siano sostituiti da quelli permanenti per far visitare il piccolo dall’ortodonzista , niente di più sbagliato , già intorno ai 4/7 anni una prima visita specialistica mette al riparo da eventuali problematiche ortodontiche a beneficio di un eventuale trattamento anticipato ( intercettivo ) .

I trattamenti in tenera età coinvolgono i piccoli pazienti con palato stretto ( alterazione della respirazione , fonazione , deglutizione ) , mancata eruzione di alcuni denti ( agenesie ) , deviazione della crescita delle ossa facciali causata da abitudini viziate ( uso del ciuccio , del biberon , suzione del pollice ) . Per poter intercettare precocemente queste alterazioni è di fondamentale supporto , l’aiuto e la collaborazione del pediatra e/o il logopedista . Una cosa importante da tenere a mente è che : con l’avanzare dell’età le possibilità terapeutiche di intervento ortopedico ( crescita delle ossa facciali palato , mascella , mandibola ) si riducono e che arrivati ad una certa età ( 14 anni ) non è più possibile sfruttare la crescita ossea ed eventuali manipolazioni ossee per difetti , sono rinviate in automatico allo specialista in Chirurgia Maxillo-facciale , in pratica con la chirurgia . Da quanto anzi detto , si evince l’importanza della diagnosi precoce , intercettiva , che riguarda in maniera specifica la crescita delle ossa , della loro armonia e della loro simmetria in un contesto chiamato : occlusione perfetta .

Dopo questa fase di sviluppo e dopo la perfetta armonia di crescita delle basi ossee si guardano i denti ( dopo i 14 anni ) e se c’è da “raddrizzare “ qualche dente che se ne è andato per conto suo allora si interviene con quella che viene chiamata la seconda fase o cura ortodontica che ben si differenzia dalla prima fase che è detta fase intercettiva ortopedica , in pratica nella prima fase l’ortodonzista interviene sulle ossa , nella seconda sui denti . In entrambi i casi il successo del trattamento dipende principalmente da tre fattori : diagnosi corretta ( con radiografie , modelli in gesso , foto ) e tempestiva , scelta del dispositivo da parte dello specialista per il raggiungimento del successo terapeutico e infine , ma non meno importante , la collaborazione attiva del paziente che sia piccolo o adulto non importa . La scelta dell’apparecchio , fisso o mobile è a discrezione dell’ortodonzista che indicherà al paziente di qualsiasi età , il trattamento più idoneo e di conseguenza l’apparecchio o gli apparecchi necessari in relazione alla patologia riscontrata ed altri parametri specialistici di valutazione ortodontica .

Esiste poi l’ortodonzia invisibile , che oggi va tanto di moda ( ed è anche tanto efficace e risolutiva ) con delle mascherine trasparenti , chiamate allineatori dentali , che sono realizzate su misura e sono praticamente invisibili . Questo trattamento è molto richiesto dai ragazzi in fase adolescenziale e dagli adulti , ma risulta indicato solo per determinate problematiche e nessuno , meglio dello specialista in ortodonzia certificato , è in grado di valutare e consigliare se la malocclusione si adatta a tale soluzione . Affidiamoci allo specialista di fiducia e “raddrizziamo” i nostri denti non solo per estetica ma soprattutto per il nostro benessere generale. Nel nostro studio il nostro Ortodontista è specializzato in ortognatodonzia e si dedica in esclusiva a questa disciplina odontoiatrica.

Le Ultime News

I fillers nell’estetica del sorriso
11 Feb 2020

Le labbra sono una componente essenziale della simmetria ed estetica facciale e sempre più donne richiedono un aumento di volume […]

Riaddrizziamo i denti
29 Gen 2020

Avere denti dritti e ben allineati non è solo una esigenza estetica , ma anche e soprattutto avere una bocca […]

Quando il dente è sensibile
29 Gen 2020

L’ipersensibilità dentale è una delle patologie odontoiatriche più diffuse .  L’ipersensibilità si manifesta con la percezione di fastidio e/o dolore […]

Open chat
Hai bisogno di aiuto?